FIERIALIA

FIERIALIA

Benvenuti all’incontro degli imprenditori di Italia e Brasile.

L’Istituto Diplomazia Europea e Sudamericana, in collaborazione con la Rete Internazionale di Eccellenza Giuridica che riunisce professionisti del diritto di tre continenti, sono onorati di invitarvi a partecipare  del 3° Convegno di Cooperazione Giuridica Internazionale, con il tema “La Protezione dei Diritti Umani nell’Era Digitale”, si terrà venerdì 27 ottobre a Roma (Italia), con la presenza di eccelsi professionisti, magistrati, giudici della Corte dei conti, membri del Ministero Pubblico della Polizia Giudiziaria ed illustri professori Universitari, con l’obiettivo di analizzare e valutare il rapporto tra il sistema giuridico italiano e la sfera giuridica internazionale. Il contributo dell’Italia all’evoluzione del diritto internazionale e il suo ruolo nelle organizzazioni nazionale e all’estero. Inoltre, la cooperazione tra autorità esecutiva, legislativa e giudiziarie, vale a dire tra senatori, deputati, giudici, pubblici ministeri, giuristi e professori universitari di Paesi diversi, sono da tempo parte essenziale delle attività di cooperazione tra Stati e organizzazioni internazionali e sovranazionali. L’attività di cooperazione, formazione e consulenza, nonché le iniziative scientifiche a carattere divulgativo, perseguono l’obiettivo di studiare il ruolo della tutela dei diritti fondamentali nell’attuale contesto storico, caratterizzato dalla drammatica recrudescenza della pandemia da Covid-19, del terrorismo internazionale e dalla crisi economica. Fenomeni che hanno infatti ripercussioni sulla tutela dei diritti umani sotto vari aspetti, tanto all’interno degli ordinamenti nazionali quanto sul piano giuridico internazionale e dell’Unione europea. L’importanza dell’evento di Cooperazione Giuridica Internazionale, senza scopo di lucro, è di tenere alta l’attenzione anche su argomenti come le riforme di legge, l’assistenza giudiziaria in materia civile, la lotta alle disuguaglianze, e l’impegno di costruire nuove forme di convivenza: queste le sfide che Italia, Spagna, Portogallo e Brasile, intendono raccogliere e a cui vogliono offrire risposte. Ma anche quello di un proficuo scambio di esperienze e di un confronto da parte di coloro che, a livello professionale, hanno affrontato i fenomeni da punti di vista diversi

pt_BRPortuguese